Saluto del Presidente

Giuseppe Caus
Presidente

Quando cominciai a tirare i primi calci al pallone avevo da poco compiuto 8 anni e solo pochi mesi prima insieme a mio padre ero andato allo stadio per la prima volta per assistere a una partita di calcio: era l’anno 1976, lo stadio il comunale di “Via del Mare” di Lecce, ed era l’ultima giornata del campionato di serie C, gara Lecce – Sorrento; una splendida giornata di sole e una magnifica cornice di pubblico accompagnarono una altrettanto stupenda giornata di sport. Più che la gioia per la promozione del Lecce in serie B, mi colpì la massiccia partecipazione di intere famiglie con al seguito tanti bambini miei coetanei; è inutile dire che quel giorno per me fu una grande festa indimenticabile.
Da allora la passione per il calcio è stata inarrestabile.

Ciò nonostante ultimamente non c’è più l’occasione per “gustarsi” una partita, il tempo scorre troppo velocemente, gli eventi si susseguono rapidamente, il “calcio dei grandi” è passato dallo scandalo delle scommesse ai passaporti, alle fideiussioni false, dai casi di “doping” alle bancarotte delle holding che controllano le società di calcio, per arrivare poi a “calciopoli” senza dimenticare lo strapotere delle pay – tv, delle quotazioni in Borsa ma fortunatamente anche la vittoria ai mondiali di Germania 2006.
Tutto appare negativo, ma così non è. Per me e per molti altri esiste ancora un mondo, quello del calcio giovanile, capace di invertire questa tendenza. Dipende da noi.
L’ A.S.D. Sporting Club Lecce nasce con una filosofia sportiva ben precisa ed ambiziosa. La nostra “mission” è quella di far rinascere l’entusiasmo e la voglia di praticare calcio, in un ambiente sereno, con addetti ai lavori di provata esperienza e professionalità, rispettando le regole del gioco e di vita ed ispirandosi sempre a quei principi di correttezza e lealtà sportiva ineccepibili anche nella realtà di tutti i giorni.

Dal punto di vista strettamente tecnico poi, gli allievi seguono un protocollo didattico all’avanguardia, secondo i canoni suggeriti dalla F.I.G.C., per completare tra qualche anno l’elaborazione di un vero e proprio metodo di allenamento che caratterizza l’intero iter formativo del nostro sodalizio.
Ringrazio anticipatamente tutti i genitori che affidano alla nostra società i loro “piccoli”, perché significa che in noi hanno grande fiducia e stima.
Ringrazio anche i componenti del Consiglio Direttivo, che rendono possibile con il loro impegno quotidiano l’attuazione del nostro progetto sportivo e che mi hanno affidato l’onore e l’onere della carica di Presidente dell’ A.S.D. Sporting Club Lecce.
Non quindi la nostalgia per quel “calcio antico” che oggi non c’e più, il motore è oggi la consapevolezza che infondere quel “vecchio stile pallonaro” insieme a tutti quei valori che lo accompagnano è possibile; ed oggi, ogni volta che varco l’ingresso del centro sportivo per assistere alle sedute d’allenamento o alle gare di campionato dei nostri piccoli atleti, quella grande gioia, si rinnova proprio come trent’anni fa, al “Via del Mare”, con mio padre, con tantissimi bambini accompagnati dalle loro famiglie che partecipano a quella grande festa che è il calcio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.